Navigazione Veloce
Chiudi Navigazione

News e Eventi

Pasta La Tosca: filiera cooperativa dalla produzione al consumo


 10-01-2022 - Terre dell'Etruria

Pensare all’Italia, in qualche modo, significa anche pensare al suo prodotto alimentare per eccellenza: la pasta. Semplice, frutto della combinazione tra acqua e semola di grano duro, dagli anni Cinquanta essa ha costituito la fonte alimentare più importante del nostro Paese. Lunga, corta, liscia o rigata, questa eccellenza nazionale ha contribuito a diffondere il marchio italiano in tutto il mondo, rafforzando e aprendo nuove rotte commerciali legate ad un consumo sempre più diffuso.

È in questo contesto di crescita quantitativa, tuttavia, che i consumatori hanno iniziato a guardare sempre più alla qualità del prodotto, alla sua trasparenza e alla sua sicurezza alimentare, cercando all’interno della grande distribuzione alimenti di fiducia e capaci di portare nei piatti sapori veri, genuini e legati alla tradizione. Attenta alle richieste del mercato e consapevole della qualità del grano duro fornito dai propri soci, Terre dell’Etruria ha scelto 4 anni fa di intraprendere un progetto ambizioso: produrre – come capo filiera – una pasta sana, legata alla tradizione e al marchio della Pasta La Tosca rivisitata attraverso alcuni importanti passaggi in grado di migliorane gusto e genuinità.
Una filiera interamente cooperativa dalla produzione al consumo, il progetto infatti è nato con la collaborazione di Unicoop Firenze - la più grande cooperativa di consumo Toscana-, fortemente interessata a recuperare l’eccellenza di un marchio: ad oggi sono infatti più di quaranta le aziende coinvolte,  per un totale di circa 450 ettari sparsi lungo il litorale toscano fino da Pisa a Grosseto fino ad arrivare a Siena. 

Nei fusilli, negli spaghetti, nei rigatoni e nelle farfalle di Pasta La Tosca è possibile ritrovare tutta la genuinità della tradizionale pasta toscana, trafilata al bronzo ed essiccata lentamente per preservarne un gusto pieno, ruvido, capace di legarsi alla perfezione ad ogni tipo di sugo. Il frutto di una filiera breve e pulita, segnata da un rigido disciplinare seguito dai produttori e vigilato dai nostri tecnici che, oltre a garantire il rispetto da parte dell’azienda produttrice di grano delle normative vigenti e del residuo minimo o assente di altri prodotti chimici, si pone l’obiettivo di vietare l'uso del p.a glifostae e di individuare le zone esatte di coltivazione.
Pasta la Tosca dal 2021 è ufficialmente certificata: UNI EN ISO 22005:2008 e glifosate free. 

Un processo a portata di smartphone del consumatore, che sfruttando il QR-Code presente sulle confezioni può facilmente individuare l’appezzamento di coltivazione e di provenienza dei vari lotti di produzione, oltre agli ettari impegnati, la lista dei produttori e persino le immagini dei campi da cui viene il grano.

Anche la filiera di trasformazione è interamente Toscana: il grano una volta raccolto, viene poi lavorato in un molino della zona della costa e trasformato in un pastificio lucchese, prima di arrivare sugli scaffali di Unicoop Firenze nel suo packaging in carta completamente riciclabile.

Come riferisce Luca Brunetti, responsabile del settore cerealicolo della nostra Cooperativa, “dietro ad un prodotto apparentemente semplice come la pasta sussistono una serie di complesse attività da svolgere che devono tenere in considerazione una qualità elevata della materia prima in termini di caratteristiche e sicurezza, una logistica molto organizzata per consentire la movimentazione, l’idoneo stoccaggio in celle climatizzate ed il necessario, tempestivo approvvigionamento delle scorte sugli scaffali di distribuzione nel supermercato. Alla fine, il prodotto destinato alla produzione – pur essendo una minima quantità della nostra produzione di grano duro, che ci auspichiamo possa incrementare – permette di conoscere e mettere sul banco di prova gli aspetti della trasformazione delle materie prime, così da arrivare al consumatore con un prodotto che permetta di sostenere una filiera capace di garantire tutta la sua trasparenza ed un’equa ripartizione del valore aggiunto”. Pasta Tosca, dunque, si caratterizza come una nuova fucina di gusto capace di portare sulle tavole un prodotto sano, economico, importante sul piano qualitativo e sociale.

Non vi resta che provarla, disponibili in Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno!

di terretruria.it, 10 gennaio 2022 

  Torna indietro