Navigazione Veloce
Chiudi Navigazione

La cooperativa informa

GUIDA EVO SLOW FOOD, scadenza 15 gennaio 2021


Riceviamo e condividiamo

Gentile produttore, 

anche quest’anno proseguiamo il nostro lavoro, volto a valorizzare l'Olio Extravergine di Oliva di qualità italiano e a segnalare il lavoro delle aziende e degli uomini che ne sono l’anima e il motore, evidenziando la produzione della penisola legata alla specificità dei diversi territori e a quel rilevante patrimonio varietale che garantisce agli oli identità eterogenee quanto peculiari. 

Anche quest’anno lo faremo sia pubblicando sui nostri siti, regione per regione, gli indirizzi e i nomi degli oli di tutti i produttori che otterranno una serie di riconoscimenti, sia lavorando alla edizione cartacea della Guida agli Extravergini 2021

Come ogni anno, da oltre venti anni, la pubblicazione prevede una parte di selezione qualitativa degli extravergini, Le chiediamo di collaborare con noi inviando a: 

Slow Food Italia 

All’attenzione di 

Signora Azzurra Meucci – GUIDA EVO SLOW FOOD

P.sso COAGRI / TERRE DELL'ETRURIA

Via Casone Ugolino 2 - DONORATICO (LI)

Consegna ORARIO DI UFFICIO: lun-ven 8,00-12,30 / 14,30-18,00

Per info Francesco Ferrari Tel. 338 7763326

                                Azzurra 3338343640

 

entro e non oltre il 15 gennaio 2021 tre campioni da 0,500 o da 0,750 del/i suo/i Olio di Oliva Extravergine, raccolto 2020-21, congiuntamente alla compilazione della scheda acclusa. Specificare sulla confezione la dicitura Degustazione annata 2020-2021. 

Per permetterci una corretta compilazione della scheda sulla sua azienda è indispensabile che fornisca tutti i dati richiesti nel modulo che troverà in allegato e che ci dovrà restituire unitamente all’invio dei campioni. 

La partecipazione alla nostra selezione è completamente gratuita e non comporta alcun onere per le aziende. I requisiti indispensabili sono: 

una produzione complessiva che vada oltre l’autoconsumo al fine di garantire:

-  la disponibilità di prodotto (almeno 5 ettolitri annui)

- la vendita al pubblico in azienda.

Si sottolinea che: se l’azienda invierà un solo campione ottenuto da varietà alloctone (non proprie della regione di provenienza) non potrà entrare nella selezione. Se invece invierà 2/3 campioni di cui 1 solo ottenuto da varietà alloctone la si potrà inserire. Idem, se la varietà alloctona entra in un blend o in un olivaggio, non c’è alcuna preclusione Sono preclusi in ogni caso campioni ottenuti da varietà brevettate, nuovi genotipi e varietà non italiane. 

 

Per ulteriori chiarimenti può rivolgersi a:

coordinatore regionale

Sonia Donati  3471915509

email sonia.donati110@libero.it

 

 

  Torna indietro